In queste pagine sono descritte alcune norme del Libro Genealogico della Razza Bovina Piemontese, in particolare:
  Norme per il Certificato di Razza ( R )  
  Nuove norme per i Registri Genealogici  !!!
  Norme per le Nuove Adesioni al Libro Genealogico  
  Norme per i controlli periodici negli allevamenti  
  Criteri per le Madri di Toro  
Norme per il Certificato di Razza ( R )
Un animale ha diritto al Certificato di Razza se:
  • è iscritto ad un Registro Genealogico oppure
  • ha entrambi i genitori noti ed iscritti ad un Registro Genealogico
Un animale in possesso del Certificato di Razza ( R ) può essere etichettato al banco come 'carne di razza Piemontese' in base alle seguente normative ministeriali:
- Circolare sull'etichettatura delle carni bovine n. 5 del 15 ottobre 2001 (link al sito del Ministero)
- Circolare sull'etichettatura delle carni bovine n. 1 del 15 febbraio 2008 (link al sito del Ministero)
Nuove norme per i Registri Genealogici, in vigore da aprile 2021 - attenzione: le nuove norme si applicano ai nati dal 2/4/2021 in poi
Un animale è iscritto al Libro Genealogico se appartiene ad un Registro Genealogico.
I Registri Genealogici sono organizzati come segue:
SEZIONE PRINCIPALE
B : Registro Base
  • animali con genitori e nonni iscritti alla sezione principale, vale a dire:
    • padre e nonni iscritti al Registro Tori
    • madre e nonne iscritte al Registro Vacche
  • solo per le femmine madre e nonna materna possono essere iscritte alla sezione supplementare
  • registrazione dei dati di nascita
V : Registro Vacche - Femmine in Selezione
  • bovine che hanno partorito
  • provenienti dal registro Base, vale a dire:
    • padre e nonni iscritti al registro Tori
    • nonna paterna iscritta al registro Vacche
    • madre iscritta al registro Vacche (obbligatorio per abilitare un figlio a toro) o Supplementare
    • nonna materna iscritta al registro Vacche o Supplementare
  • valutazione morfologica con almeno 75 punti
  • registrazione degli eventi riproduttivi
T : Registro Tori - Maschi in Selezione
  • maschi di almeno 12 mesi
  • provenienti dal registro Base, vale a dire:
    • padre e nonni iscritti al Registro Tori
    • madre e nonne iscritte al Registro Vacche
  • valutazione morfologica con almeno 75 punti
  • parentela confermata da test del Dna
  • in pratica un toro deve avere quattro generazioni di ascendenti noti ed iscritti, con madri e nonne nel registro Vacche
SEZIONE SUPPLEMENTARE
RS : Registro Supplementare
  • femmine non in possesso dei requisiti per la Sezione Principale, con valutazione morfologica con almeno 70 punti (attesta la rispondenza allo standard di Razza)
  • maschi e femmine con madre iscritta a Libro e padre sicuramente Piemontese (toro iscritto o gruppo di monta in regola, equivale al possesso della R)
per maggiori dettagli rimandiamo agli articoli della rivista 'Razza Piemontese' che hanno trattato l'argomento:
Norme per le Nuove Adesioni al Libro Genealogico
Le norme seguenti riguardano gli allevamenti che desiderano aderire al Libro Genealogico:
  • nel caso vi siano tori aziendali, questi devono essere in regola con le leggi vigenti, vale a dire che devono essere iscritti al Registro Tori.
    Se questa norma non è soddisfatta il nuovo allevamento non viene preso in carico.
  • tutti gli animali presenti in allevamento sono presi in carico dal controllore, che è tenuto a verificare con cura le rispondenze di sesso e razza di ogni singolo animale
  • le vacche presenti in azienda vengono valutate da un Esperto di Razza del Libro Genealogico ed iscritte al Registro Genealogico di competenza, se ne soddisfano i requisiti
  • la maternità degli animali presenti in stalla viene accettata sulla base del passaporto, previa presenza in stalla e verifica della madre e sua iscrizione in un Registro Genealogico
  • la paternità degli animali presenti in stalla viene accettata solo previa verifica tramite test del Dna
  • si inizia a caricare le fecondazioni dalla data del primo controllo in poi; per le gravidanza già in corso la paternità del nascituro potrà essere ricostruita tramite test del Dna
Norme per i controlli periodici negli allevamenti iscritti
Le norme seguenti riguardano le visite periodiche del controllore negli allevamenti iscritti al Libro Genealogico:
  • La registrazione degli eventi dei capi iscritti al Libro Genealogico, in particolare fecondazioni, parti e iscrizione dei vitelli al Libro Genealogico, deve avere luogo entro due mesi dalla data dell'evento stesso e/o comunque entro il 2º controllo utile successivo alla data dell'evento.
    Non sono ammesse deroghe salvo casi eccezionali documentati e comunque non oltre 6 mesi dalla data dell'evento
  • I pedigree paterni saranno accettati unicamente in presenza di una fecondazione o di un gruppo di monta. Nei casi di inadempienza il pedigree paterno del vitello sarà accettato solo a seguito di verifica tramite Dna.
  • Nel caso di toro imbrancato in mandria si richiede la definizione del gruppo di bovine e le date di ingresso e uscita del toro
Criteri per le Madri di Toro
I criteri con cui sono state estratte le madri di toro sono i seguenti:
  • vacche o manze gravide
  • indice allevamento >= 110 o indice carne >= 113
  • parentela con i padri di toro < 4.0 %
  • padre e nonno materno tori F.A.
  • almeno 3 genealogie di ascendenti noti e iscritti
  • bovina senza difetti alla nascita
  • consanguineità propria < 7 %


Menù iniziale - Per informazioni: eMail ANABORAPI (Tempo di esecuzione = 0.00 secondi)